Film anni ’90


viaggio senza ritorno locandinaEcco un altro film che consiglio di vedere, io l’ho visto giorni fa e devo dire che è veramente bello. Si chiama “Viaggio senza ritorno” e segna l’esordio alla regia di Kiefer Sutherland(serie tv 24, The Sentinel(2006), Identità Violate(2004), In linea con l’assassino(2003) nel 1997. Per chi ha amato “Le Iene“(1992) e “Pulp Fiction“(1994), questo film si avvicina molto a quello stile, e devo dire che anche la regia di Sutherland è davvero fantastica. Oltre che alla regia Sutherland partecipa anche come attore nel ruolo del cattivo Curtis. Tra gli altri attori troviamo Vincent Gallo, attore poco famoso da noi, nel ruolo di Raymond; Martin Sheen, noto attore americano, visto ultimamente anche in “The Departed”(2006) di Martin Scorsese, nel ruolo di Sir; Kim Dickens, brava attrice ma non di rilievo, che troviamo spesso in molti film, tra cui: “Thank you for smoking”(2006), “The Gift”(2000), “L’uomo senza ombra”(2000), in questo film interpreta la bella Addy; Mykelti Williamson, nel ruolo di Marcus; Kevin Pollak, in quello di Gordon; Grace Phillips, in quello di Donna.

viggio senza ritornoIn breve: La storia inizia quando Raymond viene scarcerato, una volta libero ad aspettarlo fuori dalla prigione, c’è la sua ragazza Addy. Raymond è stato in prigione per una colpa che non ha commesso, ed ora che é libero vuole rifarsi una
vita in Messico con Addy, ma mancano i soldi…
Così un suo ex-compagno di cella,
Curtis, accompagnato dal suo amico Marcus, gli propone l’ultimo colpo. Un lavoretto facile facile.
Ma le cose si complicano quando un poliziotto in borghese ci lascia la pelle.
Ai quattro banditi sfortunati, formati da: Raymond, Addy, Marcus e Curtis non resta che fuggire… e non sarà facile con due ostaggi, Gordon e Donna, e una valigia piena di droga, ma la polizia gli sta dietro, e i due ostaggi prima li odiano e poi…

Non vi svelo altro se no vi rovino la sorpresa. Parte del film si svolge “on the road”, un cruento film d’azione che mostra uno spaccato della vita di giovani ribelli, fatto secondo me molto bene, un mix di azione, thriller e umorismo. Ottima la colonna sonora, specialmente la canzone “Heaven’s last attempt” di Jude Cole. Il film lo potete trovare in dvd, ma essendo poco conosciuto credo farete un po’ fatica. Il titolo originale è: “Truth Or Consequences, N.m.“. Cliccate qui per vedere il trailer in lingua originale

trailer

Inserisco un video riassunto del film, per chi lo ha già visto, e per chi non lo avesse fatto, guardatelo dopo aver visto il film. La canzone di sottofondo è proprio quella che ho citato prima. Buona Visione!! A breve nella sezione Schede Film, inserirò anche questo bel film.

Annunci

lineamortale1In questi giorni ho visto per la prima volta un film veramente bello, il titolo in italiano è “Linea Mortale“, con giovanissimi attori alle prime armi, tra cui: Julia Roberts(Closer, Ocena’s Twelve), Kevin Bacon(False Verità, Mystic River), Kiefer Sutherland(24, The Sentinel, Identità Violate, In linea con l’assassino), William Baldwin. Il film è del 1990, un grande thriller, pieno di tensione,  suspense e adrenalina diretto da Joel Schumacher(Il fantasma dell’opera, Bad Company-Protocollo Praga, In linea non l’assassino, Batman Forever, Ragazzi Perduti). In breve: Nelson(Sutherland) convince il suo gruppo di amici dell’università: Rachel(Robetrs), David(Bacon), Joe(Baldwin) e Randy(Oliver Platt), ad aiutarlo in un controverso esperimento scientifico. L’idea è semplice, provocare la morte tramite forti dosi di medicinali e resuscitare, grazie alla scienza, per poi raccontare agli altri la propria esperienza nell’aldilà. Ognuno nel gruppo partecipa per la voglia di sperimentare e poco per volta diventa una sorta di scommessa a chi resterà morto più a lungo. Ma dopo poco tempo il gruppo si trova a fare i conti con oscure presenze, a volte violente, come nel caso di Nelson, che sembrano volerli punire per degli eventi del loro passato.

Questo è il primo film di Julia Roberts dopo il successo di “Pretty Woman” sempre del ’90. Il titolo originale è “Flatliners” che deriva dal termine inglese flatline, linea piatta. Questa linea viene visualizzata sulla strumentazione medica collegata ad un paziente quando il cuore di quest’ultimo si ferma. Ve lo consiglio se amate i thriller e se come me non lo avete ancora visto, lo trovate in dvd nell’edizione uscita nel 2004, oppure credo lo stia facendo su Sky in questo periodo. La frase ricorrente nel film è appunto:  Oggi é un buon giorno per morire. E’ disponibile la scheda nella sezione “Schede Film“. Qui di seguito inserisco il trailer in lingua originale. Il film è uscito nei cinema nel Luglio del 1990. Buona Visione!

Ciao Luk!