caterina murino

caterina murino

Dal titolo del post potete intuire di chi parlerò, della splendida bond girl di quest’ ultimo film su 007 (il 21° della serie), l’italiana Caterina Murino, nata a Cagliari il 15 settembre del 1977. Sono andato a vedere il film Casinò Royale (ottimo film), dove lei interpreta la bellissima Solange, moglie, se non ricordo male, di un contrabbandiere, che si invaghisce di James Bond alias Daniel Craig, ma solo per una notte (non tanto lunga), e devo dire che è stata molto brava, con quell’accento francese, dove ho apprezzato anche la sua bellezza mediterranea. Inizialmente prima di andare a vedere il film, ho visto alcune interviste rilasciate da lei riguardo al film e alla sua carriera, e non mi era risultata molto simpatica, (la sua bellezza invece era evidente), ma dopo mi sono ricreduto, vedendola in un intervista di Simona Ventura a “Quelli che…il calcio” qualche domenica fa, lì ho cambiato parere su di lei, mi è sembrata molto umile e simpatica, diversamente da come mi era apparsa nelle altre interviste.

caterina murinoLa Murino partecipò a Miss Italia nel 1996, e arrivò solo quarta, dopo poco venne ingaggiata da un’agenzia di moda, partecipando anche alla prima edizione di Passaparola con Claudio Lippi e Gerry Scotti, come letterina, ma si rese conto che quello non era il suo futuro, e così esordì al cinema. Il suo primo film, devo dire dal titolo molto originale🙂 , è stato “Le ragazze di Miss Italia” di Dino Risi del 2000. Dopo aver partecipato a qualche fiction tipo, Don Matteo e Orgoglio, decide di trasferirsi in Francia per dare una svolta alla sua carriera, partecipando così ad alcune produzioni francesi. Nel 2006 viene scelta, come sappiamo, per far parte del cast di Casinò Royale, nuovo film di 007.

caterina murinoTra le altre candidate che hanno rifiutato il ruolo della Murino, per Casinò Royale, sono state: Nicole Kidman, Naomi Watts, Sienna Miller, Angelina Jolie, Charlize Theron e Scarlett Johansson. Speriamo di vederla molto spesso al cinema, nei film americani e specialmente in quelli italiani, perchè se lo merita. Ha dimostrato quello che vale anche in altri paesi, e non solo in Italia, e questo non può farmi che piacere, farci riconoscere anche e soprattutto per le cose belle che abbiamo. Inserisco un video di 26 sec, dove potete ammirarla in un film francese.